8
Samir Handanovic e l'Inter stanno vivendo la crisi del terzo anno. L'arrivo del portiere sloveno in nerazzurro, nell'estate del 2012, è coinciso con delle annate altamente negative per l'Inter. Handanovic ha subito la bellezza di 147 reti in 129 presenze complessive ed ha palesato, recentemente, la voglia di voler giocare la Champions League già nella prossima stagione. 

USCITA A VUOTO- Dopo aver gettato dei dubbi sulla sua permanenza all'Inter, si sono ripetuti diversi errori: l'ultimo contro il Genoa, dove in collaborazione con Ranocchia, ha spalancato la porta a Lestienne per il momentaneo pareggio rossoblù. Handanovic si trova bene a Milano ma vuole giocare la Champions League, cosa legittima visto che a luglio compirà 31 anni. Questo suo malessere e questa sua mancanza di tranquillità però lo sta portando a commettere diversi errori e nell'ultimo periodo ha alternato ottime parate ad errori grossolani, non da un portiere di livello mondiale qual è.
L'INTER ASCOLTA LE OFFERTE- Il contratto di Handanovic scadrà il 30 giugno del 2016 e le parti sono lontane non certo per questioni economiche ma per ragioni legate al progetto: l'Inter ce l'ha ed è ambizioso, ma l'anno prossimo sarà fuori dalle coppe europee e questo ha sta facendo tentennare lo sloveno circa il suo rinnovo con la società di Corso Vittorio Emanuele. L'Inter è disposta a farlo partire, ma di fronte ad un'offerta ritenuta vantaggiosa e che fino a questo momento non è arrivata. A bocce ferme le parti si siederanno e discuteranno circa il rinnovo di contratto e non è detto che alla fine sia Handanovic uno dei sacrificati in casa Inter.


Marco Gentile
@gentilemarco3