82
Se è vero, com’è vero, che non ci sono dubbi sul primo e sul terzo portiere che l’Inter potrà schierare la prossima stagione (Handanovic e Cordaz), un piccolo velo di incertezza esiste riguardo al ruolo del secondo. Chi ci sarà alle spalle di Samir Handanovic ai nastri di partenza della nuova stagione? La domanda è lecita, nonostante in viale della Liberazione ci sia già un programma ben definito e trattative. Cerchiamo di fare chiarezza a riguardo.

TRA PASSATO E FUTURO - Dalla Spagna c’è l’interesse concreto della Real Sociedad per Ionut Radu, portiere classe ’97 cresciuto nelle giovanili dell’Inter. Il calciatore rumeno ha trascorso l’ultima stagione da secondo di Handanovic e al termine del campionato la società gli ha paventato l’idea di andare a giocare. Anzi, di fronte a un’offerta interessante, i nerazzurri sono anche disposti a cedere in via definitiva Radu, al fine di monetizzare in un momento così delicato per le finanze del club. Le qualità del portiere non sono in discussione, anzi, per un lungo periodo l’Inter ha pensato che proprio Radu potesse rappresentare il futuro del club, tanto che in passato da viale della Liberazione si sono sempre opposti alla cessione del ragazzo, accontentandolo anche sul salario, che ad oggi è di circa due milioni di euro a stagione.

RADU CI PENSA - Ma di fronte all’offerta spagnola, Radu non ha reagito di slancio. Il portiere è allettato e lusingato, riflette sulla proposta, ma per lui l’Inter rappresenta tanto. E in più da quelle parti c’è un portiere in ascesa, quell’Alex Remiro che tanto bene ha fatto nell’ultima stagione. Per cui Radu non avrebbe il posto da titolare assicurato, aspetto che lo costringe ad un’ulteriore valutazione. Perché a questo punto, nelle sue gerarchie, se proprio bisogna fare il secondo, allora tanto vale farlo all’Inter, dove da sempre si sente a casa. Con la possibilità di lottare per conquistarsi spazio, perché Samir Handanovic da un po’ di tempo palesa amnesie e nonostante l’Inter lo abbia confermato come portiere titolare della prossima stagione, potrebbe ogni tanto aver bisogno di rifiatare per ritrovare lucidità. La trattativa in questo momento è in una fase di stallo, il ragazzo ci pensa, l’Inter e la Real Sociedad attendono a breve una risposta.

LA CANDIDATURA - Se Radu dovesse convincersi a lasciare i colori nerazzurri, prende piede l’ipotesi di Luigi Sepe come secondo portiere dell’Inter. I nerazzurri stanno sondando il terreno con il Parma, che sarebbe disposto a girarlo in prestito. In Emilia il titolare sarà indiscutibilmente Gigi Buffon e Sepe potrebbe effettivamente sbarcare a Milano, con un ingaggio nettamente più basso rispetto a quello che attualmente guadagna Radu. Un ragionamento in linea con la politica dei tagli imposta da Zhang.