140
Salvo clamorosi colpi di scena e una cavalcata magistrale in Campionato ed Europa League da qui al termine della stagione, Luciano Spalletti a fine anno non sarà più l'allenatore dell'Inter. Il tecnico toscano, nonostante il rinnovo di contratto sottoscritto all'inizio di questa stagione non convince Beppe Marotta che vuole avviare un'autentica rivoluzione fra campo, panchina e società.

I TRE CANDIDATI - Spalletti, come detto, non sarà più l'allenatore, ma chi sarà il suo sostituto? Ad oggi sono tre i profili che si sono proposti, si stanno proponendo o lo faranno presto per sedersi sulla scottante panchina nerazzurra. Il primo, pupillo di Marotta, è l'ex allenaotre del Chelsea, Antonio Conte. Il secondo è il grande ex, José Mourinho, rimasto senza panchina dopo l'esonero con il Manchester United. Il terzo, forse a sorpresa, è invece Massimiliano Allegri per cui è sempre più probabile l'addio alla Juventus e altro pupillo dell'attuale ad nerazzurro.

LA SCELTA DEI TIFOSI - Profili differenti, con pregi e difetti capaci di dividere i tifosi nerazzurri. Eppure fra i tre candidati il popolo interista si è schierato nettamente rispondendo in massa al nostro sondaggio. Quasi il 51% delle preferenze è infatti andata al ritorno di José Mourinho, rimasto evidentemente e fortemente nei cuori dei tifosi dopo lo storico triplete. Una preferenza netta che distacca di oltre 14 punti percentuali  Conte (37% circa) e che segna la bocciatura completa di Allegri, fermo a soltanto l'11%. I tifosi interisti rivogliono il loro vecchio leader. Marotta ascolterà la voce della pancia nerazzurra?