Nessuno si illuda, la telenovela tra Icardi e l’Inter è tutt’altro che chiusa. Marotta ha mediato per il suo ritorno in gruppo ma nel frattempo ha maturato una certezza: il progetto futuro ripartirà senza l’ex capitano. Almeno questa è l’idea dell’amministratore delegato, che si sta guardando attorno per trovare una giusta spalla a Lautaro Martinez. Lui si che è centrale nei piani del club di corso Vittorio Emanuele.

DICHIARAZIONE D'AMORE - Wanda registra la volontà dell’Inter e contrariamente al passato reagisce misuratamente, con dichiarazioni d’amore: “Siamo interisti e l’anno prossimo resteremo qui”. Un cambio di strategia, quello della moglie e agente del calciatore, che non parla più di offerte irrinunciabili in arrivo ma evidenzia il desiderio di permanenza a Milano, dove ha già iscritto i suoi bambini a scuola per il prossimo anno. NO AI COMPROMESSI - Parole dolci, che però si scontrano con i futuri programmi dell’Inter. La verità è che sia Icardi che Wanda Nara non vogliono subire la decisione di nerazzurri. Anzi, secondo le indiscrezioni raccolte, i due sarebbero nuovamente infuriati col club per le continue voci di mercato che sono circolate nell’ultimo periodo, tanto che ai suoi amici più intimi Wanda avrebbe spiegato come sia pronta a staccare ogni dispositivo in vista di giugno, per rendere ulteriormente difficile la vita al club, che invece vorrebbe riuscire a vendere l’attaccante il prima possibile per investirne il ricavato sul mercato.

LE BIG LO GUARDANO - Il PSG raccoglie informazioni, Florentino Perez tende l’orecchio, il Napoli pensa a uno scambio con Insigne, l’Inter osserva con insistenza Dzeko. E Icardi? Lui non ha alcuna intenzione di passare per la figurina scambiata e ad oggi non ha dubbi: se non dovesse arrivare  una destinazione gradita, rimarrà ancora all’Inter, forse con un altro allenatore. A quel punto la strategia di Marotta e Ausilio mostrerebbe delle falle, ma Wanda è così, conserva sempre una exit strategy e sa sempre come provocare.