127
L'Inter non si ferma a Ivan Perisic: il futuro dell'esterno croato del Wolfsburg non sembra avvicinarsi a Milano e i giorni che mancano alla fine del mercato iniziano a diminuire pericolosamente. Per questo il club nerazzurro sta iniziando a vagliare tutte le alternative del caso, per non lasciare Mancini privo di quell'esterno tanto desiderato. I nomi sono noti: soprattutto quello di Diego Perotti del Genoa e quello di Dries Mertens del Napoli. Ma nelle ultime ore c'è un altro giocatore che stuzzica i pensieri del tecnico jesino: è Adem Ljajic, serbo classe '91 della Roma, chiuso nella capitale dagli arrivi di Dzeko, Salah e Iago Falquè.

SCAMBIO CON RANOCCHIA O JJ - Il talento serbo, genio e sregolatezza, è un po' finito nel dimenticatoio dopo un'ottima stagione agli ordini di Garcia, con 41 presenze e 9 reti: in passato era già stato vicino ai nerazzurri, durante questa sessione è stato cercato dal Genoa, destinazione però non particolarmente gradita per la Roma, che dovrebbe contribuire al pagamento dell'ingaggio. Qualche riscontro c'è stato anche dalla Germania, ma poca roba: per questo l'idea che si sta facendo strada nelle menti di Ausilio e Sabatini è quella che può portare ad uno scambio con contropartite tecniche come Juan Jesus o Ranocchia. Ai capitolini serve infatti un difensore, come dichiarato anche ieri sera da Garcia dopo l'amichevole vinta contro il Siviglia, mentre Mancini completerebbe con Ljajic il tridente di sostegno a Icardi, composto anche da Jovetic e Palacio. Un altro colpo in serbo per i nerazzurri dunque, se non dovesse concretizzarsi Perisic.