160
Barcellona e Inter sono due tra i grandi club europei più colpiti dalla crisi economica scoppiata in seguito alla pandemia coronavirus. Anche per questo motivo i catalani hanno dovuto rinunciare, almeno per quest'anno, a dare l'assalto a Lautaro Martinez. El Toro non raggiungerà il connazionale Messi (in odore di rinnovo del contratto) al Camp Nou, dove invece sono arrivate due altre grandi punte a parametro zero: l'argentino Sergio Aguero dal Manchester City e l'olandese Memphis Depay dal Lione. 

Per il dopo Hakimi, sempre più vicino al PSG, l'Inter ha effettuato un sondaggio per Emerson Royal, laterale destro brasiliano classe 1999 rientrato dal Betis e ora nei piani di Koeman. Invece sull'altra fascia, quella mancina, l'allenatore olandese non considera incedibile Jordi Alba. 

Proprio il terzino sinistro spagnolo (classe 1989 ex Valencia) è stato offerto pure all'Inter, che ha subito detto no a uno scambio proposto dal Barça per un difensore centrale tra Skriniar e Bastoni. Quest'ultimo è già stato blindato con un nuovo contratto fino a giugno 2024, con tanto di aumento d'ingaggio da 1,5 a circa 4 milioni di euro netti a stagione. 

Anche il nazionale slovacco, eliminato dagli Europei proprio dalla Spagna con un netto 5-0, vuole rimanere a Milano. Volontà uguale a quella del club nerazzurro, che lo sacrificherebbe sull'altare del bilancio soltanto in caso di un'offerta irrinunciabile. Per tanti soldi, di certo non in cambio di Jordi Alba.