152
Giornata di riposo per l’Inter che, archiviato il ritiro di Lugano, oggi partirà per il Summer Tour in Asia. Prima tappa Singapore, dove sabato 20 luglio andrà in scena la sfida con il Manchester United. Poi in Cina per le partite contro Juventus (24 luglio) e PSG (27 luglio). E’ calcio estivo, certo, ma si tratta di sempre di incontri di prestigio, oltre che di test importanti per dare utili indicazioni ad Antonio Conte. Che però, come successo nella prima uscita stagionale con il Lugano, non avrà attaccanti della prima squadra a disposizione.

LARGO AI GIOVANI - Domenica pomeriggio, contro la formazione svizzera, Conte ha schierato dal 1’ minuto Longo ed Esposito: il primo (classe ’92) è oramai un fardello per la società, che lo spedisce in prestito anno dopo anno. Il secondo invece è un giovane di belle speranze, neanche 18 anni compiuti. In Asia ci saranno anche Facundo Colidio, argentino classe 2000, ed Edoardo Vergani (subentrato con il Lugano a Longo), altro 18enne, nelle ultime settimane accostato alla Roma come parziale contropartita nell’affare Dzeko. Insomma, l’Inter che affronterà Juventus, United e PSG lo farà senza nessuno degli attaccanti che faranno poi parte della prima squadra. 

OCCASIONE PERSA? - Largo ai giovani dunque, per certi versi giusto che sia così. In attacco il mercato non sembra poter dare soluzioni migliori nell’immediato. L’alta richiesta del Manchester United (circa 85 milioni di euro) allontana Romelu Lukaku, così come permane lo stallo con la Roma nell’operazione che potrebbe portare Dzeko a Milano. In Asia dunque con l'attacco sguarnito, dato che Icardi non è stato convocato per la tournée. L’argentino è un problema per l’Inter che, dopo avergli comunicato di non considerarlo più parte del progetto, lo ha prima portato a Lugano, per poi rispedirlo a casa. Una decisione presa di comune accordo, stando alla nota della società, dovuta a difficoltà fisiche. Nainggolan, l’altro epurato, partirà con la squadra per l’Asia, l'argentino no. Una scelta che non aiuta nel valorizzare la punta agli occhi di possibili acquirenti ma anzi, rischia di svalutarlo ulteriormente. L’assenza di attaccanti nell’imminente tournée poteva rappresentare una buona scusa per mettere in mostra Icardi. Non sarà così. Forse un’occasione persa, che rischia di accelerare un’asta al ribasso che non farebbe le fortune dell’Inter. 


GIOCA A FANTACALCIOMERCATO, il gioco più appassionante e divertente del web. 
Si può giocare solo su CALCIOMERCATO.COM e la partecipazione è GRATUITA. 
Basta essere registrati a Calciomercato.com e cliccare su fanta.calciomercato.com