Commenta per primo


Ha fama di simpatico perdente, di garbato traghettatore senza allori. Eppure Claudio Ranieri da Testaccio ha dato un'identità a questa Inter e lo show contro il Parma è solo l'ultimo atto di un processo lungo e laborioso.

Il 4-4-2 scelto dall'allenatore ha tante caratteristiche interessanti: il doppio centravanti, Alvarez che parte largo e si accentra, la spinta costante di Nagatomo. Probabilmente le scelte di mercato invernali saranno subordinate al modulo, come è giusto che sia. Coerenti, quindi, le trattative per Tevez e Kolarov, meno le coccole riservate a Wes l'olandese volante

Se Ranieri ha voce in capitolo con Moratti e Branca deve fare chiarezza su alcuni elementi (Zarate, Sneijder, Stankovic) che sembrano tutt'altro che indispensabili.
Se così non sarà vuol dire che la panchina dell'Inter è prenotata da altri (Guardiola?) e Ranieri resterà un garbato, simpatico traghettatore