98
L'Inter torna a bussare alla porta del Chelsea. Victor Moses è rientrato per fine prestito a Londra, da dove può arrivare un altro rinforzo in questi ultimi giorni di mercato. Almeno per ora il sogno Kanté sembra destinato a rimanere tale, così i nerazzurri si dedicano a sistemare la fascia sinistra. Dove sono tornati Perisic dal Bayern Monaco e Dalbert dalla Fiorentina, che si è ripresa Biraghi.

Adesso il brasiliano ex Nizza è sul punto di trasferirsi ai francesi del Rennes, come confermato dal direttore sportivo Ausilio. Il quale ha invece smentito l'arrivo di Marcos Alonso, che però resta nei pensieri dell'Inter. Pronta a effettuare un ultimo tentativo con il club di Abramovic, facendo leva sulla rottura tra lo spagnolo classe 1990 ex viola e l'allenatore Lampard. Che, dopo la lite sul campo del West Bromwich Albion, lo ha escluso nella partita persa ai rigori contro il Tottenham di Mourinho in coppa di lega. 
Sabato a Stamford Bridge arriva il Crystal Palace di Roy Hodgson e sarà interessante vedere se Marcos Alonso andrà almeno in panchina oppure no. In estate il Chelsea ha acquistato un altro terzino sinistro: Ben Chilwell dal Leicester per 40 milioni di euro, quindi può cedere (inizialmente anche con la formula del prestito) uno tra Emerson Palmieri e Marcos Alonso.

Quest'ultimo è il preferito di Antonio Conte, che lo conosce bene avendolo portato a Londra quando allenava il Chelsea. Con lui a sinistra e Hakimi a destra, l'Inter avrebbe due frecce scuola Real Madrid
per cercare di trafiggere proprio i campioni di Spagna in Champions League. Il giovane greco Vagiannidis, arrivato dal Panathinaikos, è andato in prestito ai belgi del Sint-Truiden. Oltre a Dalbert, in uscita c'è anche Asamoah, pronto a rescindere il contratto. Inoltre l'imminente arrivo di Darmian dal Parma unito alle permanenze di Ranocchia e Skriniar aprono le porte alla partenza con la formula del prestito del giovane difensore Pirola, richiestissimo in Serie B.