26
Mohamed Salah, Stevan Jovetic, Xherdan Shaqiri, Ivan Perisic: sono questi i nomi che infiammano il mercato offensivo dell'Inter. Per quanto riguarda l'egiziano, siamo all'ultimatum: domani è il giorno in cui dovrà decidere se presentarsi nel ritiro del Chelsea o in quello della Fiorentina. Ma da questo punto di vista non sembrano esserci dubbi, visto che si trova a Londra già da due giorni. Jovetic è l'alternativa, ma Mancini non ha fatto mistero di preferire l'ormai ex Viola: secondo quanto riporta la Gazzetta dello Sport, il City ha deciso di abbassare le proprie richieste, scendendo a 18 milioni di euro. I nerazzurri vogliono però arrivare a 15, con 2 di prestito oneroso e 13 legati all'obbligo di riscatto. Con il giocatore l'accordo c'è già: è pronto un quadriennale da 3,2 milioni di euro a salire. L'uno esclude però l'altro: lo slot da extracomunitario disponibile è uno solo.
SHAQIRI E PERISIC, DESTINI LEGATI - Altri due nomi legati a doppio filo tra di loro sono quelli di Shaqiri e Perisic: ieri lo svizzero non ha partecipato all'amichevole contro gli Stuttgarter Kickers ed è sempre più lontano dai nerazzurri. Tuttavia il giocatore non ha preso bene il comportamento dell'Inter, che prima lo ha cercato e poi lo ha scaricato brutalmente: lo Schalke 04 lo vuole, Shaqiri però si è impuntato e sta rifiutando tutte le offerte. Da lui dipende anche l'arrivo di Perisic: in Croazia danno l'affare per fatto, ma il Wolfsburg non pare intenzionato a cederlo in prestito e vuole la cessione a titolo definitivo. I prossimi giorni saranno esplicativi da questo punto di vista: certo è che l'Inter in attacco fa il gioco delle coppie.