1
Sergio Scariolo, coach della Virtus Bologna, grande tifoso dell'Inter, parla dei nerazzurri a Tuttosport: "Mi ha chiamato un amico, Nicola Berti, chiedendomi di accompagnarlo allo stadio. Non potevo dirgli di no. Ho voglia di vedere una bella partita. Si affronteranno due squadre che giocano bene a calcio, che fanno divertire. Incontri come questi sono sempre gare di grandissimo richiamo. Nonostante sia l’esordio europeo e mancherà la parte drammatica che si sarebbe potuto avere più avanti nella competizione. Sempre meglio partire col piede buono, anche se il Real è la mia seconda squadra. Alla fine ne vincerà solo una: speriamo sia l’Inter. Berti? Lui nelle partite non è un pazzo scatenato. Sa stare in tribuna benissimo. Se segnasse l'Inter al 90' anche io lo perderei l’aplomb". 

SU LUKAKU - "Se una società ha coincidenze e interesse con un giocatore nella via di uscita, non ci si deve scandalizzare o strappare i capelli. Non mi risulta ci fosse un veto totale per la sua cessione, né lui abbia forzato la sua uscita. L'uomo partita? Lautaro. L’ho visto tonico, è un giocatore che può cambiare sempre il senso di ogni gara. Speriamo ce la faccia domani. Lui o qualche altro suo compagno"