174
C'è anche l'Inter in corsa per Stefano Sensi. Il Milan già da gennaio è sulle tracce del centrocampista classe 1995 e anche negli ultimi giorni ha incontrato il procuratore del giocatore, Giuseppe Riso, per tentare l'affondo decisivo. L'accordo non è però stato trovato e in parallelo la società nerazzurra si sta muovendo per Sensi, prima con il Sassuolo e poi con l'agente del giocatore. Secondo quanto appreso da calciomercato.com, è andato in scena oggi prima un incontro tra l'Inter e l'amministratore delegato del Sassuolo Carnevali e poi tra la società nerazzurra e l'agente di Sensi, Riso.

LA SITUAZIONE
- Per tentare di convincere il Sassuolo a cedere il giocatore, l'Inter ha offerto il cartellino di ​Andrew Gravillon, difensore classe 1998 nell'ultima stagione in prestito al Pescara. La richiesta del Sassuolo è sempre la stessa: 35 milioni di euro. Il Milan non è disposto a soddisfarla al momento, l'Inter tenta il sorpasso: è derby per Sensi. 
PARLANO CARNEVALI E RISO - Al termine dell'incontro, il dirigente del Sassuolo Carnevali ha dichiarato: "Sensi obiettivo dell'Inter? È cercato da grandi club, abbiamo tante richieste ma prima di darlo via ci pensiamo. Conte era qui e ho incontrato tutta l’Inter per vedere la nuova sede. Pinamonti e Traoré? No, assolutamente no​". Intercettato dai microfoni di Sky, Giuseppe Riso, agente di Stefano Sensi, ha parlato così della trattativa che riguarda il suo assistito attualmente in corso: "L'incontro è andato bene, una chiacchierata per capire un pochino se si può impostare o meno qualcosa, vediamo. Il giocatore piace a tante squadre, per fortuna si, adesso vediamo. Se l’Inter è in prima fila ora? Ci sono buone sensazioni. Se ho parlato di Gagliardini con Conte? No, l'ho solo salutato".​