856
La Juventus riprende l'Inter all'89' con un rigore discusso, Simone Inzaghi (espulso proprio in occasione del penalty) commenta a Dazn al termine dell'incontro: "Il rigore? Era l'unico modo in cui potevamo prendere gol. C'è dispiacere, abbiamo condotto dall'inizio alla fine e non abbiamo concesso nulla alla Juve. Sono due punti buttati via e non mi fa piacere. L'arbitro è a due metri, dice che è tutto a posto e poi viene richiamato... Partita buonissima contro un avversario di valore, avremmo meritato di più".

INTER SCHIACCIATA NEL FINALE - "Io ho avuto un'impressione contraria, non siamo mai andati in affanno. Dovevamo prestare attenzione, poi vedo l'arbitro che fa segno che è tutto a posto. Il mio gesto di stizza non è stato bello da vedere sicuramente".

PIU' BASSI NEL SECONDO TEMPO - "Nel primo tempo abbiamo pressato a tutto campo, chiaramente avevamo faticato e sapevamo che la Juve poteva mettere giocatori pericolosissimi come Chiesa e Dybala. Siamo stati più compatti e più bassi, ma abbiamo concesso zero a una squadra molto forte".

RIPARTENZE BLOCCATE - "Siamo stati bravi, non abbiamo concesso nulla a una squadra di grandissime ripartenze. Non penso sia solo merito dei difensori ma di tutta la squadra. L'unica pecca è il risultato che ci penalizza fortemente".
DARMIAN SPOSTATO A SINISTRA - "Perisic a fine primo tempo era sul lettino dei massaggi perché aveva un flessore un po' indolenzito, poi mi ha fatto segno che non aveva problema ma prende l'ammonizione ed entra Chiesa".

DUMFRIES E IL RIGORE - "Eravamo chiaramente in superiorità numerica vicino alla palla. Da allenatore all'89' vedi l'arbitro a due metri che fa segno tutto a posto, è normale che ti puoi arrabbiare come ho fatto io".

L'ESPULSIONE - "Probabilmente gli è stato riferito, perché stavo effettuando il cambio di Vecino in quel momento, avevo la casacca in mano e dopo un minuto e mezzo ho visto il rigore assegnato. L'espulsione ci sta, ho sbagliato come ha sbagliato l'arbitro a due metri a fare segno che era tutto regolare".

'GUIDA CI HA TOLTO LA VITTORIA' - Intervenuto in conferenza stampa, poi, Inzaghi ha aggiunto: "Dispiaciuto per il pareggio? Normale esserlo, perché avevamo fatto una grandissima gara. Dovevamo prestare più attenzione, poi Guida ci ha tolto una vittoria che sarebbe stata meritata. Abbiamo rischiato poco, ma ricordiamoci che giocavamo contro la Juventus: in altri tempi ci poteva stare il pari, oggi era importantissimo vincere. Gli episodi fanno la differenza: mancava un minuto, eravamo in superiorità numerica e probabilmente Guida poteva non richiamare (al VAR, ndr) perché poteva anche non starci il rigore. Sono due punti che ci mancano in classifica, ma ripartiamo comunque dalla grande prestazione".