127
Solo un'idea, per ora, ma Inter e Juventus, proveranno ad intrecciare nuovamente le proprie idee di mercato dopo il disastroso esito dello scambio Guarin-Vucinic soltanto due stagioni fa. E proprio Guarin potrebbe essere nuovamente al centro del mercato bianconero data la conferma, da parte del dg Beppe Marotta della necessità in casa Juve di trovare sul mercato un forte centrocampista centrale (LEGGI QUI)

ALLA RICERCA DEL SOSTITUTO DI VIDAL - Perso Arturo Vidal, pagato profumatamente dal Bayern Monaco, e con la costante preoccupazione per le condizioni di Sami Khedira (uscito infortunato dall'amichevole con il Marsiglia), la Juve è tornata a guardare al mercato dei centrocampisti. Fredy Guarin piace da tempo, ma la pista che porta al colombiano non è in discesa. In casa Inter nessuno è incedibile, ma per Guarin la valutazione data dai nerazzurri è molto alta. Si partirà a trattare da almeno 10 milioni a salire e non è previsto, almeno per ora, l'inserimento di contropartite.
L'ATTACCO CHE NON SEGNA - Per ora, perchè la Juventus può giocarsi una carta importante quella di Fernando Llorente. L'Inter in questa fase di preparazione estiva ha segnato un netto 0 alla voce "gol segnati". Un dato che fa riflettere e che spinge i nerazzurri alla ricerca di un rinforzo in attacco. Perisic è il nome più caldo, ma la ricerca di un vice-Icardi non si è mai del tutto fermata.

AFFARE COMPLICATO - Lo scambio è assolutamente possibile sul piano delle idee, ma un po' meno sul piano pratico perchè anche la Juventus ha individuato nella cessione di Llorente una potenziale grande plusvalenza. Sull'attaccante spagnolo c'è il forte pressing del Siviglia pronto a chiudere in tempi brevi con la Juve eliminando l'opzione contropartita dall'affare Guarin. La Juve, inoltre, al momento non ha intenzione di agevolare il mercato dell'Inter con un'offerta cash per il centrocampista. Aspettando, infine, di capire la reazione dei tifosi da sempre contrari a scambi fra i due club, l'affare resta in stand-by