121
Evaristo Beccalossi, ex numero 10 dell'Inter, parla 'della squadra di Antonio Conte, prima in campionato, con un pezzo di scudetto cucito sul petto: "La classifica è bellissima, ma andiamoci piano. Non è ancora il momento di pronunciare quella parolina. Il più è fatto, ma non dimentichiamo l'emergenza Covid-19. Può succedere di tutto, stiamo vivendo una stagione in emergenza tra virus, attese, tamponi ed esclusioni forzate". 

SULLA CHAMPIONS - "L'eliminazione dall'Europa è stata una delle cose che mi ha fatto arrabbiare di più. Assieme ai problemi di inserimento di Eriksen e alle difficoltà di Skriniar con la difesa a tre. Oggi in Champions finirebbe in modo diverso perché questa Inter può giocarsela con tutti e il valore dei singoli è molto alto".