136
Il prossimo rinforzo per la difesa interista potrebbe essere molto vicino, almeno geograficamente. Marotta e Ausilio infatti guardano in casa Torino per regalare un nuovo difensore a Inzaghi. I due dirigenti stanno valutando diversi profili e parametri e, come riportato da Tuttosport, l’ultima idea è quella che porta a Koffi Djidji.
OCCASIONE - Il centrale granata rappresenta una soluzione gradita al club di Viale della Liberazione per molti fattori. Anzitutto conosce bene la Serie A, avendoci giocato dal 2018. È esperto, pronto all’uso e sa muoversi alla perfezione in tutte e tre le posizioni di un reparto a 3, un must per l’ex allenatore della Lazio. Un coltellino svizzero, una risorsa che farebbe comodo a una difesa che nella prossima stagione potrebbe essere molto diversa da quella attuale. Sono tanti infatti i difensori interisti ad andare in scadenza nel 2023, la stessa situazione contrattuale di Djidji. Il torinista classe 1992 potrebbe essere un parametro zero tra qualche mese e, come trapela dagli ambienti vicini alla società di Cairo, il rinnovo pare essere tutt’altro che scontato. La volontà di continuare insieme c’è, da ambo le parti, ma la distanza tra offerta e richiesta è ancora tanta. Una discrepanza che apre la possibilità di un’occasione di mercato per l’Inter ma non solo.
 
RIVALI - È già partito un primo sondaggio per il giocatore che potrebbe allungare le rotazioni in un reparto in cui l’Inter si è riscoperta corta. I nerazzurri però dovranno guardarsi da una folta concorrenza. Su di lui ci sono il Bristol City in Championship e l'Anderlecht in Belgio. Juric lo apprezza molto ma non gli sta concedendo tanti minuti (sono 1076'),  altro motivo per cui già a gennaio, a prezzo di saldo, potrebbe lasciare Torino dove è chiuso da profili più giovani come Buongiorno e Schuurs. L'Inter ci sta pensando seriamente.