144
L'Inter vuole subito voltare pagina dopo il ko subito nel derby contro il Milan che ancora brucia e parecchio. Antonio Conte si sta leccando le ferite aperte per una gara in cui i suoi ragazzi hanno sbagliato tanto e sprecato troppo e in cui, suo malgrado, ha potuto incidere poco data una panchina falcidiata dalle assenze. L'allenatore salentino può però sorridere in vista della sfida contro il Borussia Monchengladbach che mercoledì vedrà l'esordio in questa stagione di Champions League.

SENSI E BASTONI - Prima di tutto sarà recuperato sicuramente, anche perché ha saltato il derby non per infortunio bensì per squalifica, Stefano Sensi che rientrerà a disposizione e potrebbe anche trovare spazio dal 1'. Insieme a lui le speranze maggiori le ha Alessandro Bastoni, negativo già da giovedì e pronto a completare l'iter medico imposto dal protocollo italiano per tornare a disposizione. 
NAINGGOLAN - Oggi Bastoni ha ripreso ad allenarsi ad Appiano Gentile in solitaria insieme a Radja Nainggolan il cui tampone è risultato negativo nella serata di ieri. L'iter per il centrocampista belga dovrebbe essere lo stesso del centrale e anche lui viaggia spedito verso un rientro fra i disponibili in Champions League, ma serve un'accelerata nella produzione dei documenti necessari. In particolare serve la certificazione di avvenuta guarigione da accompagnare a un tampone riconosciuto dalla Uefa che risulti negativo.

GLI ALTRI - Resteranno sicuramente indisponibili tutti gli altri calciatori perché, sebbene siano scaduti i 10 giorni di isolamento previsti dal protocollo, Gagliardini è risultato ancora positivo, mentre solo domani faranno i test necessari Ashley Young e Radu. E Skriniar? Lui non ha potuto fare come Cristiano Ronaldo ed è ancora bloccato in Slovacchia dove la quarantena resta di 14 giorni oltre al fatto di essere risultato ancora positivo al tampone effettuato ieri.