183
Hakimi è virtualmente un calciatore del PSG e adesso l’Inter dovrà mettersi a caccia di un sostituto all’altezza, visto e considerato che i nerazzurri perderanno un pezzo da novanta. I profili sotto la lente di ingrandimento di Ausilio e Marotta sono diversi, il club di viale della Liberazione studia varie opportunità, ma nelle ultime ore salgono le quotazioni di Héctor Bellerin, esterno spagnolo di proprietà dell’Arsenal. Un nome che il direttore sportivo dell’Inter, Piero Ausilio, segue da diversi anni e che adesso può improvvisamente tornare in auge.



LA VARIABILE - Per adesso è prematuro parlare di trattativa, anche perché l’Arsenal chiede circa 20 milioni di euro per Bellerin. Una cifra che l’Inter non vorrebbe spendere e l’esempio più lampante è Dumfries, pista sfumata proprio a causa della valutazione che il PSV attribuisce al suo calciatore, circa 20-25 milioni di euro. Per Bellerin potrebbe però esserci una variabile interessante e l’Inter, in contatto con i suoi agenti, sta cercando di sondare il terreno. Dopo qualche chiacchiera con l’entourage del calciatore spagnolo, l’Inter ha appreso che in assenza di offerte vantaggiose, l’Arsenal potrebbe lasciar partire Bellerin anche in prestito, ma a fine mercato e a patto che chi lo prenda sia poi disposto a riscattarlo. Ma gli inglesi non hanno alcuna fretta, sarà prima necessario capire se si paleserà qualcuno con del contante fresco. L’Inter attende prima di fare la propria mossa.