68
Decisioni da prendere, al più presto. Perché il mercato di gennaio si avvicina e l'Inter studia le sue strategie anche a centrocampo, dove i rumours continuano in entrata e soprattutto in uscita. Totalmente fermo ogni discorso legato a Kanté o giocatori così costosi, non si fermano le voci su uno scambio tra Matias Vecino e Armando Izzo con il Torino. Un affare di cui si parla da mesi ma che non è mai davvero decollato: ad oggi la situazione è completamente bloccata perché i due club non stanno trattando e Vecino ambisce a progetti da Champions League.

Ascolta "Inter, la verità sullo scambio per Vecino e cosa succede con Nainggolan: l'offerta per il belga..." su Spreaker.

DA VECINO A RADJA - La scelta dell'uruguaiano (pur rispettando il Torino) finora è sempre stata orientata verso altre società, aspettando il rientro per provare a riprendere spazio nell'Inter di Antonio Conte. Ma la dirigenza non sta valutando uno scambio con Izzo, ha altre priorità in difesa e soprattutto non prevede sconti per Vecino come per Radja Nainggolan su cui rimane la tentazione forte legata al Cagliari. Più dei club stranieri che hanno chiesto informazioni, la Sardegna sarebbe la prima scelta del Ninja ma Zhang è stato chiaro anche dopo la chiusura del mercato estivo: chi vuole Nainggolan deve pagare, non sarà regalato. Fino al 5 ottobre ha mantenuto la sua posizione ferrea, non intende fare passi indietro. Il Cagliari è avvisato...