195

Handanovic 6,5: Il riflesso su Chiesa è meraviglioso ed evita all’Inter di chiudere in affanno.

Skriniar 6,5: Non teme la presenza di Ronaldo e non soffre mai gli attacchi bianconeri.

de Vrij 6,5: Morata prova a svariare ma lui non perde la bussola e gestisce con la solita padronanza.

Bastoni 7,5: Gioca la partita perfetta e che assist per Barella. Un mancino che fa correre il pallone per 60 metri, fino a pescare il centrocampista che raddoppia e chiude il match.

Hakimi 7: Eleganza d’altri tempi, a 100 all’ora. Si sente sempre più padrone della fascia destra, anche perché sta crescendo dal punto di vista tattico. La cosa più vicina a Maicon vista finora.

Barella 8,5: Domina già a partire dal tunnel. Scende in campo e li fa impazzire tutti senza mai calare d’intensità. Decide con un gol e un assist. Ramsey e Frabotta non dormiranno bene  a causa sua.

Brozovic 7: Ispiratissimo. Sempre a creare una linea di passaggio per i compagni, si smarca, vuole palloni e responsabilità.

Vidal 7: Decolla in area bianconera e di testa buca Szczesny. Gioca con buona intensità e mantiene lucidità. Potrebbe anche siglare una doppietta, ma fallisce una comoda occasione.
(Dal 32' s.t. Gagliardini: s.v.)

Young 6: Pochi spunti, ma gioca con attenzione.

(Dal 17’ s.t. Darmian 6: Kulusevski non è un cliente semplice e prova a sprintare. Lui regge bene).

Lukaku 6: Lotta per una partita intera contro Chiellini e apre spazi ai compagni. Servito da Hakimi, non angola il destro e sbaglia un gol non difficile all’apparenza.

Lautaro 5,5: Bene nel gioco, male nelle conclusioni. Sbaglia due gol, uno clamoroso su respinta di Szczesny.

(Dal 41' s.t. Sanchez: s.v.)

Conte 7: Vince con le sue certezze. Domina la Juventus e porta a casa 3 punti fondamentali, anche visto il complicato momento societario. L’Inter c’è, non è un dettaglio.