145
Handanovic 6,5: Allenato da Berardi, non ci ricasca su Sancho e disinnesca il tentativo dell’attaccante giallonero. Bravo anche sulla conclusione dalla distanza di Brandt.

Godin 6,5: Tiene il passo di Hazard e di Sancho, nel secondo tempo spostato stabilmente dalla sua parte. Perde un paio di palloni pericolosi, ma sventa anche un paio di pericoli. 

de Vrij 7,5: Piedi e idee da centrocampista. Dopo l’assist di domenica per Lukaku, arriva contro il Borussia anche quello per Lautaro per il gol dell’1-0. Sente un dolorino all’inguine e mette Bastoni in preallarme, ma stringe i denti ed è sempre impeccabile fino al 90’.

Skriniar 7: La miglior prestazione dall’inizio della stagione. Una sola sbavatura quando sbaglia un anticipo a centrocampo. Per il resto è quasi perfetto.

Candreva 7,5: Chilometri e gol. Un calciatore che tutti, colpevolmente, hanno dato troppo presto per finito e che con Conte ha ritrovato autostima e voglia di misurarsi a certi livelli.

Gagliardini 6,5: Gioca a testa alta e con personalità. Si butta dentro meno di Barella, ma fa valere centimetri e peso recuperando tanti palloni e vincendo molti contrasti.

Brozovic 7,5: Quanto corre. E come gioca… il tempismo e il tocco per l’assist a Candreva sono da genio, la toppa su Sancho da mastro di bottega. Totale.

Barella 7,5: Corre ovunque, senza mai tirare il freno. Sembra avere una riserva extra di energie nascosta da qualche parte. Inesauribile.

Asamoah 6,5: Salvataggio fondamentale su Hakimi e su e giù sulla corsia di sinistra. Conte lo sostituisce perché stremato.

(Dal 35’ s.t. Biraghi s.v.)

Lukaku 5: Dal punto di vista tecnico sbaglia tutto quello che si può sbagliare. Mai in partita.

(Dal 17’ s.t. Esposito 7,5: L’ovazione di San Siro gli dà una carica incredibile all’ingresso. Lui ripaga immediatamente con uno stop e successivo elastico che fanno stropicciare gli occhi ai tifosi. Poi scappa in contropiede e guadagna il rigore. Che esordio!

Lautaro 6,5: Scappa alle spalle di Weigl e tenuto in gioco da Schulz beffa Burki in uscita per l’1-0. Fa a sportellate con la difesa del Borussia e vince molti duelli, poi si lascia ipnotizzare da Burki dagli undici metri.

(Dal 45’ s.t. Borja Valero s.v.)


Conte 7: Con una prestazione autorevole riapre ogni discoro per la qualificazione agli ottavi, che sembrava compromessa.

Borussia Dortmund 

Burki: 7
Akanji: 6
(Dal 29’ s.t. Larsen s.v.)
Weigl: 5
Hummels: 5
Hakimi: 6,5
Witsel: 6
Delaney: 6
(Dal 20’ s.t. Dahoud: 5,5)
Schulz: 5
Sancho: 6
Brandt: 5,5
Hazard: 5,5
(Dal 39’ s.t. Guerreiro: s.v.


Favre: 5