69
Ci siamo quasi, il countdown è praticamente finito. Poche ore e sarà derby di Milano, uno dei più sentiti degli ultimi anni perché decisivo nella corsa scudetto. In casa Inter vigilia serena: l'ambiente è tranquillo dopo le ultime buone prestazioni sia in Champions contro lo Sheriff che in campionato, con i successi su Empoli e Udinese. Quella contro il Milan è vista come un'occasione da non fallire per risalire la classifica. 

IL BALLOTTAGGIO - Inzaghi in queste ore lavora tanto sulla componente mentale. Anche per questo, nell'unico vero dubbio di formazione, Calhanoglu o Vidal, la scelta sembra fatta. Dal primo minuto dovrebbe giocare il turco, è lui favorito sull'ex Juventus. Deve ancora far vedere tutto il suo potenziale, e Inzaghi sa che il derby, lui che fino allo scorso anno era al Milan, può essere la partita giusta per sbloccarlo. Vidal è stato tra i migliori con lo Sheriff, e molto probabilmente avrà spazio a partita in corso.

LA FORMAZIONE - Per il resto non dovrebbero esserci sorprese. Davanti a capitan Handanovic ci sarà la consueta cerniera composta da Skriniar, de Vrij e Bastoni. A centrocampo Darmian ha vinto ballottaggio con Dumfries, in quanto ritenuto più affidabile. Giocherà lui a destra e affiancherà Barella, l'insostituibile Brozovic, come detto Calhanoglu e Perisic. Davanti le spalle larghe di Dzeko con Lautaro Martinez. Ora è davvero tutto pronto.