17
Il futuro di Manuel Locatelli sembrava già scritto quando indossava la maglia del Milan nel settore giovanile. La dieci sulle spalle e giocate che portavano gente sulle tribune del Vismara: “Ce n'è uno che sfonderà sicuramente”, dicevano i genitori dei ragazzini. Si riferivano appunto a lui, a Manuel Locatelli, che poi con i rossoneri ha anche esordito, ma prima c’è voluto qualche scontro con Brocchi, che ai tempi lo vedeva poco incline ai sacrifici in allenamento. Buone prove, un gol da antologia e poi la bocciatura: il Milan non ha creduto più in lui e alla fine lo ha ceduto al Sassuolo, che prima lo ha preso in prestito e poi lo ha riscattato per circa 13 milioni.

INTER E JUVE SU DI LUI - De Zerbi gli ha dato totale fiducia e con lui Locatelli è cresciuto moltissimo guadagnandosi nuovamente l’attenzione di grandi club. Su di lui c’è la Juventus del noto estimatore Paratici, ma da qualche mese anche l’Inter lo segue costantemente. Il prezzo non è basso, i neroverdi lo valutano tra i 25 e i 30 milioni di euro ma in Italia cresce la convinzione che la parabola di Locatelli possa ulteriormente elevarsi. Juve e Inter ne osservano la crescita, il Milan un po’ rosica per la valutazione affrettata, il Sassuolo, invece, gongola per l’ottimo investimento. E Locatelli, cresciuto nel vivaio rossonero, potrebbe ritrovarsi la sua ex squadra da rivale”.