47
Se Juan Musso voleva fare bella figura contro l'Inter ci è riuscito alla grande. Clean sheet e un intervento su Lautaro Martinez che vale come un gol. Il portiere dell'Udinese è stato senza dubbio uno dei migliori in campo, ma la 'colpa' è anche degli attaccanti nerazzurri. Giornata storta per Lukaku e Lautaro, e non è andata meglio neanche a Sanchez entrato al posto dell'argentino a 20' dalla fine. Male ieri, ma in generale le punte nerazzurre non segnano da quattro partite. 

A SECCO - Sono passati venti giorni da quel 6-2 al Crotone che sembrava aver allontanato ogni pericolo in casa Inter, con polemiche annesse. Quel giorno a San Siro è stato il festival del gol, con una tripletta di Lautaro e un gol di Lukaku (oltre a un'autorete di Marrone e al gol di Hakimi). Poi, il nulla. Quattro punti in quattro partite, difensori e centrocampisti trasformati in goleador e un problema lì davanti da risolvere il prima possibile. 
IL PEGGIORE - Brusca frenata per i due titolari, ora serve una mano dal... peggiore tra i tre. Già, perché adesso Alexis Sanchez ha l'occasione per prendersi l'Inter sulle spalle, svoltare la stagione e magari cambiare anche le gerarchie lì davanti. Per risalire all'ultima rete del cileno bisogna tornare addirittura alla fine di novembre 2020: 3-0 al Sassuolo. Nel 2021 non ha ancora mai timbrato il cartellino,ma ha giocato appena 94' in campionato più i 120 in Coppa Italia. Tra tutte e tre le punte - la quarta è Pinamonti con appena 45' tra campionato e coppe - l'ex Arsenal è quello che finora ha deluso di più: due reti da inizio stagione, senza mai andare a segno nelle ultime cinque partite giocate. 

L'IDEA - Ma nel nuovo anno il problema del gol è una costante di tutti e tre gli attaccanti dell'Inter. Nel pre partita di ieri Beppe Marotta ha detto che il mercato nerazzurro è chiuso, non arriveranno altre punte. Ma il caso Dzeko scoppiato nella Roma potrebbe far cambiare i piani alla dirigenza nerazzurra. L'attaccante giallorosso era già stato vicino all'Inter nell'estate in cui Marotta era alle prese con la cessione di Icardi; poi il bosniaco ha rinnovato con la Roma ed è rimasto nella capitale. Un'ipotesi, nulla di più al momento. L'Inter è a caccia di gol, Conte chiede una risposta ai suoi attaccanti.