6
Romelu Lukaku, attaccante dell'Inter e del Belgio, racconta a Vogue di quando ha deciso che tutti dovessero vedere la sua sicurezza nei propri mezzi: "Sono sempre stato molto sicuro di me stesso ma a un certo punto ho capito che era importante che questa sicurezza la vedessero anche gli altri. Quando accade, tutto migliora: le relazioni personali, le storie d’amore, le relazioni professionali. Devi trasmettere serietà. Ad apparenza eccellente corrisponde prestazione eccellente. L'elettricità percepita intorno a un uomo è importante anche per la sua anima, chi me lo ha insegnato? Mi è stato sufficiente osservare giganti come Michael Jordan: sempre impeccabile. Persino nel concedere le interviste dopo le partite: mai in tuta, mai sciatto, sempre in abito, perfetto e a suo agio. Anche Cristiano Ronaldo in questo senso è un esempio. O David Beckham, se vogliamo parlare del passato. A mio modo cerco di fare la stessa cosa. Voglio che mi si veda, che mi si senta. Che incontrandomi si pensi: ecco, questo è Lukaku ".