26
Roberto Mancini, allenatore dell'Inter, ha commentato così a Premium Sport la pesante sconfitta contro la Fiorentina: "Il gol viola in avvio di gara ha condizionato la gara, dopo le prime due reti ospiti la partita è stata difficile. Con l'espulsione di Miranda era finita, sono quelle gare che nascono in un determinato modo. Non possiamo farci niente, ma la Fiorentina ha fatto bene e ha meritato la vittoria".

Su Handanovic. "In serate come queste, tutto va male. Il primo tiro è stato quello di Ilicic, i ragazzi non sono robot. C'è poco da dire, in undici magari avremmo potuto provare a recuperare. In dieci è diventato tutto molto difficile".

Sulla posizione inconsueta di Perisic: "Non abbiamo sacrificato nessuno, quello è il ruolo di Perisic. L'abbiamo messo per spingere, ma la gara è finita subito. Abbiamo messo il croato sulla destra per spingere e metter in difficoltà Alonso. Ma è andata così, merito della Fiorentina. Non possiamo discutere su nulla".
Sui cambi di modulo durante la gara: "Eravamo in dieci uomini, sotto di tre gol. Abbiamo provato a non prendere altri gol, abbiamo provato il 4-4-1 per poi arrivare al gol di Icardi".

Sulla reazione della squadra dopo il ko: "Abbiamo perso una gara, i pareri esterni non cambiano il mio pensiero. L'Inter è una ottima squadra, ci sono formazioni più attrezzate ma siamo sempre in testa. Dobbiamo migliorare in tutto, in questa fase della stagione non credo ci siano squadre perfette".