54
Beppe Marotta e Piero Ausilio sono tuttora intenti a sfogliare la margherita per quanto concerne la caccia al sostituto di Achraf Hakimi sulla corsia destra, con Simone Inzaghi spettatore interessato delle trattative che i due dirigenti nerazzurri stanno conducendo su più tavoli. Il nome di Dumfries resta in cima alla lista delle preferenze ma è anche quello meno abbordabile sotto l'aspetto economico, lasciando così ampie possibilità a Nahitan Nandez ed Hector Bellerin di indossare la maglia dei campioni d'Italia.

NODO PERISIC - Sembra essere tutto fermo invece sul versante opposto, quella corsia di sinistra che fino a pochi mesi fa era occupata alternativamente da Darmian, Young e Perisic. Con l'inglese che ha deciso di fare ritorno in patria e il rientro di Dimarco da Verona, rimane in bilico la posizione del calciatore croato, vero ago della bilancia della questione. Perisic ha un contratto molto impegnativo per le casse nerazzurre e non rientra dunque nella nuova politica gestionale, ma ad oggi non si sono palesate proposte concrete e l'ipotesi del rinnovo del contratto che scade nel 2022 non è contemplata per il momento.
IL SOGNO - I sondaggi arrivati dalla solita Bundesliga - nello specifico da Bayern Monaco ed Hertha Berlino - non hanno avuto seguito e stanno tarpando le ali al sogno attualmente proibito di Inzaghi per completare la batteria degli esterni. Marcos Alonso è il nome che l'ex tecnico della Lazio ha indicato da tempo agli uomini mercato dell'Inter per la posizione di esterno mancino, ma il Chelsea risulta essere cliente molto scomodo in sede di trattativa e poco propenso a concedere sconti. Il calciatore spagnolo costa circa 20 milioni di euro e solo una cessione, un prezzo attualmente non alla portata dell'Inter. A meno che Perisic...