5
Intervenuto ai microfoni di Sky, l'amministratore delegato dell'Inter, Beppe Marotta, parla del derby e dei futuri obiettivi del club. 

“È stata una settimana difficile per le circostanze legate al Covid e per i calciatori convocati dalle nazionali, ma come ha spiegato Conte ieri, non bisogna accampare alibi e chi scenderà in campo stasera dovrà onorare questa maglia. Quanto è forte nel il gruppo il senso di appartenenza? Nella storia del calcio i derby hanno sempre un sapore particolare. Oggi il grande assente è il pubblico, uno dei pochi casi nella storia in cui manca il pubblico in un derby. Il clima è surreale. Dal punto di vista motivazionale il pubblico trascina, ma i calciatori sono maturi e preparati, per cui sono certo e spero che i tifosi possano vivere un momento di grande leggerezza perché ne abbiamo tutti bisogno. Quali sono i traguardi dell’Inter? Lo scenario di riferimento è inquietante e ricco di difficoltà. Ci troviamo di fronte a una situazione che vede costi ma ricavi incerti. Ma dobbiamo continuare perché le competizioni vanno onorate, tutte le società sono in difficoltà. Subiremo un rallentamento di percorso. Abbiamo colto le opportunità che il mercato offriva. Mercoledì inizieremo il nostro percorso in Champions e dalla nostra abbiamo il fattore continuità, il nostro allenatore siede sulla panchina per il secondo anno consecutivo e anche il senso di appartenenza è cresciuto”.