131
Beppe Marotta, ad dell'Inter, parla ai microfoni di Sky Sport prima del match con il Lecce: "L'Inter ha una storia da difendere, le ambizioni sono la logica conseguenza del suo palmares. Vogliamo vincere, poi prematuro azzardare giudizi visto anche il mercato aperto. Ma il nostro Dna è quello di raggiungere sempre il massimo".

Marotta commenta così le parole di ieri, in conferenza, da parte di Inzaghi, sul mercato nerazzurro a suo dire "chiuso": "Le parole di Inzaghi sono comprensibili, sta lavorando ogni giorno su questa squadra ed è normale che la pensi così. Noi abbiamo l'obbligo di garantire sia criteri di sostenibilità che una squadra competitiva. Mancano ancora 15 giorni, di certo non ci saranno rivoluzioni. Se arriverà il difensore che manca? Che tipo di difensore? Per completare la rosa serve un sostituto di Ranocchia, anche perché è una stagione anomala. Serve una rosa competitiva e numerosa".