32
Beppe Marotta, amministratore delegato dell'Inter, è intervenuto a Dazn prima della sfida con il Genoa, esordio in Serie A dei nerazzurri campioni in carica: "E' l'inizio della nuova stagione, abbiamo la coccarda tricolore sul petto e dobbiamo onorarla al meglio, sapendo che si parte da zero punti e ci sono 7 squadre candidate allo scudetto. L'Inter è una squadra blasonata e deve essere ambiziosa e lo sarà grazie a questa squadra a disposizione di Inzaghi".

INZAGHI - "Le impressioni sono estremamente positive. Conoscevamo il professionista e la serietà, quello che ha dato alla Lazio sia come giocatore che come allenatore. Quindi miglior profilo a disposizione non c'era, siamo contenti e onorati di averlo con noi: è il vero leader della squadra. Potremo toglierci soddisfazioni nonostante defezioni importanti, quella di Lukaku in particolare".

LUKAKU - "Davanti ad una decisione così esplicita di un giocatore come Lukaku di andare via, non c'è società che possa trattenere un giocatore. Questa poi è diventata un’opportunità, ci tengo a chiarirlo. Perché ha dato la possibilità al club di mettere in sicurezza finanziaria e pianificare questa stagione alla luce di una contrazione finanziaria che tocca tutto il mondo dell’imprenditoria, quindi del calcio, e anche dei nostri proprietari che nel corso degli anni hanno profuso centinaia di investimenti di milioni di euro. È importante sottolineare questa cosa e proprio per questo voglio utilizzare un aforismo caro a Michael Jordan: 'Il talento ti fa vincere una partita, il lavoro, la responsabilità - e aggiungo - il senso di appartenenza ti fa vincere il campionato'".

LAUTARO - "Lautaro fa parte di quella categoria di calciatori che esplicitamente ha voluto rimanere con noi, pur avendo avuto lui e altri giocatori offerte importanti. Lautaro ha detto 'sto all'Inter volentieri' e siamo orgogliosi. C'è una grande voglia di rivincita e di migliorarsi da parte sua, voglia dimostrare di essere quel campioncino, siamo contenti che possa crescere la sua qualità a disposizione del club".

ALTRO ATTACCANTE - "Siamo alla ricerca di un altro attaccante, lo stiamo facendo compatibilmente con quello che il mercato offre e la disponibilità economica che abbiamo. Siamo sicuri che faremo la scelta migliore, ma ripeto ancora una volta, voglio essere molto ottimista e tranquillizzare i tifosi: la lotta per lo scudetto avrebbe comunque rappresentato un'insidia notevole, dovremo dare il meglio di noi".