8
Intervenuto ai microfoni di Sky, l'amministratore delegato dell'Inter, Beppe Marotta, parla del mercato nerazzurro e si dice favorevole all'ampliamento delle rose. 

Che sensazioni avete dopo la notizia di Hakimi? C’è timore?
“Abbiamo avuto comunicazione da parte dell’Uefa di questo responso, a seguito dei tamponi che svolgono 48 ore prima del match”.

Stasera ci sarà Sanchez al posto di Lautaro.
“È una stagione anomala, tutte le squadre vivono sotto questa spada di Damocle e poi c’è anche una compressione degli eventi. Quindi è normale che dopo le nazionali e dopo il campionato, ci siano avvicendamenti”.

State trattando il rinnovo di Lautaro?
“Sul rinnovo di Lautaro non c’è alcuna fretta e con lui c’è un rapporto ottimo. Prima o poi affronteremo questo che per noi non è assolutamente un problema”.

L’Inter è stato uno dei club più colpiti dal Coronavirus, allargare le rose potrebbe interessarvi?
“Abbiamo sottoscritto un protocollo rigido per giungere alla fine del torneo, ma bisogna giocare anche con dieci calciatori contagiati. Per questo motivo l’allargamento della rosa potrebbe favorire una situazione migliore rispetto a quella di oggi. Non dimentichiamoci che il calcio è anche spettacolo e avere a disposizione più scelte favorisce lo spettacolo”.