61
A margine della sfida di campionato contro il Torino, l’amministratore delegato dell’Inter, Beppe Marotta, è intervenuto ai microfoni di Sky per rispondere alle domande dei giornalisti.

“Dobbiamo convivere con questa pandemia che genera positivi e alcuni ce li siamo trovati di ritorno dalla nazionale. Questo porta improvvisazione, gli allenatori non sanno chi hanno a disposizione. Adesso inizia un ciclo particolare, 10 partite in 33 giorni e devi avere molti calciatori a disposizione”

Pensate al rinnovo per Bastoni?
“Quando un nostro calciatore indossa la maglia della Nazionale è sempre un orgoglio per noi e per lui. Poi è un ulteriore stimolo se in nazionale fa anche bene. Bastoni è una lieta pagina che corona la crescita del ragazzo, che è un ottimo talento ed è giusto considerare, al momento giusto, di consolidare il rapporto economico per quella che è la stima che abbiamo per lui”

Eriksen ha aperto a un addio a gennaio, la pensate allo stesso modo del calciatore?
“Ieri Conte è stato esaustivo, io aggiungo che non dobbiamo mai trattenere un calciatore che chiede di essere trasferito. Eriksen si sta comportando da professionista, dobbiamo fare le giuste considerazioni, adesso è a disposizione di Conte. Dal giocatore non sono arrivare richieste particolari ma al momento opportuno cercheremo di abbracciare le giuste combinazioni”