15
Idea concreta per la porta. Tra i nomi che l'inter tiene in considerazione per il dopo Handanovic c'è quello di Alex Meret, numero uno del Napoli, che in estate potrebbe salutare nonostante un contratto in scadenza nel 2023. Numero uno solo di maglia, perché anche quest'anno, con Gattuso al timone, il portiere scuola Udinese è stato una seconda scelta, alle spalle del colombiano Ospina. Ha giocato, tra campionato e coppe, complessivamente 20 partite, senza mai sentire veramente la fiducia, una situazione che gli ha fatto perdere la convocazione all'Europeo di giugno, da non rivivere in futuro.

Meret vuole giocare, per farlo è pronto a fare la valigia. Per questo ha chiesto al suo agente di valutare tutte le proposte. Federico Pastorello, che cura i suoi interessi e ha ottimi rapporti con l'Inter (​è stato lui a fare da intermediario per Antonio Conte, nella sua scuderia ci sono Lukaku, Joao Mario, Esposito e vecchi ex interisti come Candreva e Keita), sarebbe felice di portarlo a Milano, il problema è rappresentato da De Laurentiis. Il patron azzurro stravede per Meret (nel 2018 lo pagò 25 milioni più bonus) e continua a escludere un addio, a meno che arrivi la classica offerta irrinunciabile. Un fattore importante può essere rappresentato dalla scelta dell'allenatore, che dovrà decidere se puntare su Meret, ma l'ultima parola è di De Laurentiis. Che per ora fa muro.