Nel suo viaggio italiano Zhang Jindong si è premurato di una cosa su tutte: accelerare le pratiche del progetto per il nuovo impianto che ospiterà Inter e Milan. Il numero uno di Suning non vuole attendere ulteriormente perché ritiene fondamentali i ricavi da stadio e con Marotta e Antonello ha voluto approfondire la questione chiarendo in modo inequivocabile il proprio punto di vista: serve un nuovo stadio e serve in fretta. 

CARTE IN MANO - Gli incontri tra Inter e Milan sono da tempo all’ordine del giorno, le due società milanesi si confrontano da diverso tempo grazie anche all’ausilio di consulenti che hanno lavorato su entrambi i progetti, quello di ammodernamento del Meazza e quello della costruzione di un nuovo stadio. I due club hanno adesso tra le mani numeri sufficienti per la scelta finale e stando alle ultime indiscrezioni raccolte, a fine mese ci sarà l’incontro decisivo. 

STRETTA FINALE - Entro la fine di marzo, al più tardi nei primissimi giorni del mese di aprile, Inter e Milan si recheranno in comune per presentare i progetti e comunicare la decisione finale. Zhang preferirebbe restare al Meazza, ma il parere tecnico degli esperti in materia sembra propendere verso la costruzione di un impianto ex novo (questa anche la soluzione gradita dai rossoneri), appoggiandosi proprio nell’attuale struttura durante il periodo della realizzazione dei lavori. Siamo alla stretta finale, presto Inter e Milan avranno un nuovo stadio.