1209
E' il derby di Milano fra Inter e Milan il match di cartello nonchè il posticipo serale domenicale dell'ottava giornata di campionato. A trionfare è la formazione allenata da Luciano Spalletti che si impone per 3-2 con una tripletta di Icardi che rende nulli i due pareggi di Suso e Bonaventura inguaiando Montella.

La prima frazione è totalmente a marca nerazzurra che domina il campo, non concede la profondità a Silva e Suso e spegne sulla trequarti le ripartenze dei rossoneri tutti chiusi alla difesa della porta di Donnarumma. Proprio da una palla recuperata su Bonaventura l’Inter trova il vantaggio con Candreva che trova un cross al bacio per Icardi bravo a bruciare Bonucci a centroarea. Il Milan non reagisce e soltanto al 44' riesce a portare un pericolo verso la porta di Handanovic che si supera su Borini.
 
Nella ripresa Montella toglie un deludente Kessie per Cutrone che cambia subito l’inerzia del match. I movimenti della punta aprono gli spazi e prima Andrè Silva centra il palo (con gol successivo annullato a Musacchio per giusto fuorigioco) poi Cutrone manda a lato di un soffio ma è Suso, tornato sul centrodestra a trovare il pareggio grazie alla classica giocata della casa con un destro a giro. Il Milan prende campo, ma ancora una volta è una palla recuperata a rispostare l’inerzia della gara. Icardi soffia la sfera a Biglia serve Perisic che restituisce l’assist per la volèe sporca del 2-1. Il Milan non molla e da un cross sporco di Borini trova il 2-2 con Bonaventura che in spaccata beffa Cancelo e Handanovic. Tutto finito? No perché sugli sviluppi di un corner Rodriguez cintura D’Ambrosio concedendo un rigore che Icardi è glaciale nel trasformarlo.
 
L’Inter vince e si porta a -2 dal Napoli capolista superando Lazio e Juventus ferme a -5. Spalletti soffre ancora, ma riesce a portare a casa i tre punti inguaiando ancora di più Vincenzo Montella che nonostante la buona reazione nella ripresa non riesce ad ottenere punti e fa scivolare i rossoneri a -10 dai nerazzurri.