148
Sabato 17 ottobre alle ore 18 a San Siro si gioca Inter-Milan. I rossoneri si presentano all'appuntamento da primi in classifica a punteggio pieno dopo le prime tre giornate di campionato, con due punti di vantaggio sui cugini nerazzurri, frenati sul pareggio domenica scorsa sul campo della Lazio. 

QUI MILAN - La squadra di Stefano Pioli parte in vantaggio anche numericamente. Infatti hanno recuperato in difesa capitan Alessio Romagnoli (che oggi si è allenato in gruppo) e soprattutto in attacco Zlatan Ibrahimovic. Lo svedese è ufficialmente guarito dal coronavirus, invece resta positivo il brasiliano Duarte e ha preso il Covid pure un altro difensore centrale: Matteo Gabbia, che era in ritiro con l'Under 21 e prenderà un volo a parte rispetto ai compagni di nazionale per tornare in Italia dall'Islanda. A queste due assenze si uniscono quelle degli infortunati: il terzino destro Andrea Conti, il difensore centrale argentino Mateo Musacchio e l'attaccante esterno croato Ante Rebic. Per quest'ultimo settimana prossima è in programma un controllo medico al gomito lussato a Crotone. 
QUI INTER - Antonio Conte non potrà contare sui centrocampisti Matias Vecino (infortunato) e Stefano Sensi, squalificato per una giornata di campionato dopo l'espulsione rimediata contro la Lazio. A loro due si aggiungono i cinque calciatori positivi al Covid: il portiere romeno Ionut Radu, i difensori Alessandro Bastoni e Milan Skriniar, i centrocampisti Roberto Gagliardini e Radja Nainggolan. 

LEGA - Intanto oggi si è svolta una riunione in collegamento video tra tutti i medici sociali dei club di Serie A, il coordinatore degli stessi Gianni Nanni e il Consigliere indipendente di Lega Serie A, Maurizio Cascasco, Presidente della Federazione medico sportiva italiana. L'incontro si è svolto in un clima di grande collaborazione per ribadire le prassi e le procedure di gestione dei casi positivi al covid-19 all'interno dei gruppi squadra. In previsione delle prossime settimane i medici hanno iniziato a elaborare e ipotizzare possibili integrazioni al protocollo, volte a un perfezionamento dello stesso.