E se il futuro di Joao Mario non fosse né al West Ham né all'Inter, ma alla corte di un ex nerazzurro? La nuova suggestione si chiama Manchester United e ad aprire a questo scenario è proprio José Mourinho in un'intervista concessa a Record: "Mi piacerebbe che rimanesse in Inghilterra, per lui sarebbe meglio: ha iniziato un buon processo e sarebbe giusto portarlo a termine. Un processo che lo può portare ad affermarsi nel calcio inglese. Per la sua crescita, rimanere in Premier sarebbe una buona soluzione. Lui allo United? Perché no! Il West Ham è un club storico, importante, che vuole crescere. Joao doveva solo adattarsi: lui è uno che pensa e agisce rapidamente, sta recuperando intensità e aggressività. Ogni gara mi è piaciuto un po' di più".

LO SCENARIO - Uno scenario possibile, visto lo stallo tra West Ham e Inter per la permanenza agli Hammers, ma non cambiano le condizioni dei nerazzurri: servono 30 milioni di euro per la cessione del centrocampista portoghese. Una cifra importante, che potrebbe poi aprire altri tavoli di lavoro tra Inter e United: tra le fila dei Red Devils c'è Anthony Martial, esterno offensivo che piace molto a Spalletti e dirigenza. Le parole di Mourinho spalancano le porte a tante ipotesi: Joao Mario può cambiare il mercato dei nerazzurri.