Ecco le parole a caldo di Radja Nainggolan, centrocampista dell'Inter, dopo la vittoria per 2-0 contro il Chievo: "Sotto di noi avevano vinto tutte, quindi la pressione c'era. Il Chievo anche già retrocesso voleva dimostrare il massimo, è normale. Noi però volevamo vincere, giocando bene o male, non importa: si doveva vincere per avviarci bene alla conclusione del campionato. Finché non c'è la matematica, non possiamo dirci sicuri della Champions. Saranno partite difficili: l'Empoli farà di tutto per salvarsi. Ma noi siamo forti e meritiamo di esserci lassù. 

Sono contento ora di avere continuità senza infortuni. L'anno prossimo speriamo di essere ancora al meglio fin da subito. Noi abbiamo sempre dato tutto; ci sono state critiche verso di noi e verso l'allenatore, ma in questo momento siamo messi meglio rispetto a un anno fa. Ora stiamo sereni e lavoriamo in vista di un altro anno di Champions."