139

"La dirigenza continua a lavorare fianco a fianco con Mancini per ottimizzare la struttura della squadra per l'inizio della nuova stagione". Grazie alla cessione di Kovacic ("Devo ringraziare i tifosi, la società, la squadra. Da una parte mi dispiace, ma sono anche molto contento perché il Real Madrid è una grande opportunità. Auguro all’Inter un gran campionato. Vi amo"), l'ammontare delle cessioni in questo mercato estivo sale a 70 milioni di euro, pareggiando la cifra spesa per i nuovi acquisti. Così Thohir evita di riaprire il portafogli e la sua Inter si avvicina al rispetto del passivo da 30 milioni nel bilancio del 2016 pattuito con l'Uefa per il fair-play finanziario, ma l'imperativo non cambia: tornare in Champions League. Altrimenti, come scrive la Gazzetta dello Sport, le strategie di rilancio e risanamento saltano per aria. 

VERTICE COL NAPOLI - La rosea in edicola oggi fa poi il punto sulle possibili trattative col Napoli. Se non arriva Perisic (alzata l'offerta del prestito oneroso a 8 milioni più altri 12 milioni come obbligo di riscatto), nel mirino dei nerazzurri ci sono Mertens e Gabbiadini: l'idea è di offrire Juan Jesus (per il quale è stato detto no allo scambio con Ghoulam proposto dal Napoli) e Hernanes più soldi. Secondo il Corriere della Sera, a sua volta il Napoli offre Callejon e chiede informazioni su Ranocchia. Un obiettivo comune è Jacopo Sala dell'Hellas Verona: Il Mattino scrive che i partenopei hanno bruciato la concorrenza e sono pronti a regalarlo a mister Sarri, che invece non avrà Maksimovic perché il Torino chiede troppo. Così rispunta Oikonomou del Bologna. In uscita sirene inglesi per Koulibaly, richiesto da Norwich, Southampton ed Everton. Quest'ultimo club sarebbe interessato anche a Ranocchia, soprattutto nel caso in cui il giovane Stones dovesse essere ceduto al Chelsea di Mourinho. 

MEDIANO E TERZINO - Tornando all'Inter, il Galatasaray vorrebbe 3 milioni per Felipe Melo, ma prima deve trovare il sostituto. E a sinistra? Coentrao in pole, Criscito sempre in agguato e Siqueira non convince del tutto.