624
La cessione del Milan ha aperto nuove prospettive per il calcio italiano con diversi fondi di investimento stranieri che si stanno avvicinando sempre più ai nostri club di Serie A con l'intenzione di provare ad investire ed entrare nei pacchetti azionari di club in evidente difficoltà di gestione. E dopo i rossoneri che passeranno da Elliott a RedBird il prossimo club a poter cambiare proprietà potrebbe essere proprio l'altra società milanese, l'Inter.

LE DIFFICOLTA' DI SUNING - Non è un caso che Suning negli ultimi 3 anni si sia ritrovata a dover gestire il club in un regime di totale autofinanziamento o quasi. Dalla Cina i rubinetti sono chiusi, la famiglia Zhang è stata costretta ad affidarsi a un prestito che avrà scadenze in tempi brevi e con tassi di interessi folli (quello con Oaktree è al 13%) e alle giuste cifre non è mai stato nascosto che si potrà arrivare ad una via d'uscita.

INVESTCORP ED ARES - Secondo quanto raccolto da Repubblica a New York, ci sono già diverse holding che stanno seguendo gli sviluppi dell’Inter. Una è proprio americana, si chiama Ares Capital, la seconda è un nome noto per il nostro calcio ed è originaria del Bahrein. Si tratta proprio di Investcorp che aveva provato ad acquistare il Milan da Elliott con un'offerta da 800 milioni cash, più 400 di prestiti bancari. L’ipotesi è stata presentata all'ad Antonello in coincidenza con il viaggio a New York di una delegazione nerazzurra al Metropolitan Museum.