15

Il piano: dalla costruzione dello stadio all'ipotesi di un ingresso in società.
L'Inter non perde appeal, Moratti sceglie il partner.
Trattative avviate con tre gruppi stranieri: uno statunitense, un altro kazako e un altro ancora nordeuropeo (danese), ma resta aperta l'opzione legata all'Azerbaijan e continuano a essere ottimi i rapporti con l'Indonesia, mentre rimane estraneo il gruppo russo Rosneft che ha appena acquistato il 13,7% della Saras. A conferma che stavolta ci sono le condizioni per passare dalla fase teorica ai contratti, negli ultimi dieci giorni sono stati a Milano dirigenti di due di questi gruppi.

Una curiosità: i cinesi non hanno ancora sciolto i contratti sottoscritti la scorsa estate, per evitare una chiusura traumatica del rapporto, si studia una serie di accordi commerciali per portare nuovi introiti nelle casse interiste.
La ristrutturazione nerazzurra ripartirà da Stramaccioni: "Il progetto di rilancio c'è, non è facile attuarlo se devi usare la matita invece del computer", ha detto ieri Moratti confermando l'allenatore in panchina anche per la prossima stagione.