56
Eriksen riposerà, Lukaku potrebbe avere un turno di stop e allora questa sera contro il Brescia a San Siro potrebbe finalmente essere la volta buona per rivedere dal 1' Alexis Sanchez titolare nell'Inter. Un'occasione che il cileno non dovrà mancare dato che, ora che il prestito è stato ufficialmente prolungato, da qui a fine stagione si giocherà molto del suo presente e del suo futuro.

OCCASIONE - ​Finalmente dicevamo, perché i tifosi nerazzurri ricorderanno che la partita (o meglio lo spezzone di partita) più convincente di tutta la stagione della squadra allenata di Antonio Conte, il primo tempo al Camp Nou contro il Barcellona, aveva proprio il cileno in attacco accanto a Lautaro Martinez. Sanchez è stato a lungo un'arma che l'Inter non ha potuto sfruttare nel corso dell'anno, ma nell'insperata rincorsa in questo finale di campionato sarà decisiva.
DUBBIO EUROPA LEAGUE - In campionato e non in Europa League, almeno per ora, perché se il Manchester United ha acconsentito al prolungamento del prestito fino a fine stagione, non ha altrettanto dato l'ok all'utilizzo eventuale di Sanchez per la fase finale di Europa League
dove i club potrebbero ritrovarsi da avversari. Una trattativa complicata in cui l'Inter spera in una normativa comune stabilita dall'Uefa che però fatica ad arrivare.

RISCATTO - Del resto arrivare ad uno scontro è altrettanto improbabile perché comprometterebbe del tutto le chance di ottenere a fine anno l'ok dei Red Devils al riscatto del suo cartellino a cifre contenute. Se Sanchez si dimostrerà all'altezza, infatti, l'Inter non disdegnerebbe l'opzione di trattenerlo a Milano. L'acquisto a titolo definitivo dipenderà principalmente dal campo, ma passerà anche dalle cifre eventuali dell'operazione, sia dal punto di vista del cartellino che dell'ingaggio. Impossibile anche solo avvicinarsi agli oltre 20 milioni che percepisce dal Manchester United così come è impossibile prevedere un esborso importante per il suo cartellino. Discorsi aperti che dovranno essere supportati dai fatti in campo. Sanchez avrà la sua occasione, e già stasera si giocherà parte del suo futuro.