59
Dopo il pareggio con la Juventus, l’Inter si appresta oggi a giocare una nuova fondamentale partita: quella del bilancio. Oggi ci sarà l’assemblea dei soci in programma all’hotel Gallia di Milano in zona stazione centrale, in cui si presenteranno i libri contabili della stagione 2014-15.

PASSIVO CONSOLIDATO - Ancora una volta, i conti della passata stagione si chiuderanno con un rosso importante. Secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport, il passivo consolidato, che comprenderà anche Inter Media and Communication (società creata per ricevere il finanziamento da 230 milioni di Goldman Sachs), sarà molto superiore ai 100 milioni, ma in corso Vittorio Emanuele questi numeri non fanno eccessiva paura.
ANTICIPO DELLE PASSIVITA', POSTICIPO DEI CREDITI - L'Inter, infatti, ha scelto di inserire nei libri contabili del 2014-15 il maggior numero di passività possibili (per esempio il contratto di Mazzarri per il 2015-16 e rate future del finanziamento) e allo stesso tempo ha anche escluso alcuni crediti (le cessioni di un paio di giocatori concluse prima del 30 giugno scorso e l’eventuale credito di 10,5 milioni per il passaggio di Alvarez al Sunderland, con la Fifa che deve decidere). L’obiettivo è quello di limitare il rosso nell’esercizio 2015-16, il primo che sarà preso in considerazione dalla Uefa per “scongelare” la seconda parte della multa assegnata a maggio all’Inter.

MORATTI VENDE - Chi molto probabilmente dirà addio in tempi brevi è sicuramente l’ex patron Massimo Moratti, che oggi probabilmente non sarà all’assemblea. L'ex presidente è stato aggiornato sulla situazione dei conti da Alberto Manzonetto che negli scorsi giorni è stato in Indonesia per parlare con Thohir. I prestiti che l’indonesiano ha fatto all'Inter determineranno tra 12 mesi una diminuzione del 29,5% di quote in mano al petroliere che ieri sera, ha ribadito la sua "disponibilità a cederle agli azionisti". E se Etihad ha smentito ieri mattina con un comunicato stampa l’accordo per la sponsorizzazione dell’Inter, ieri è iniziata a circolare la voce di un riavvicinamento con la Pirelli per il prolungamento dell’accordo in scadenza nel 2016.