Un'altra stagione tremendamente complicata con le proprie mani. L'Inter non inverte la tendenza ma deve continuare a invertire la rotta direzione Champions, altrimenti saranno guai a bilancio e non solo. Intanto, Ausilio e Sabatini stanno continuando a lavorare per le mosse verso la prossima annata: Lautaro Martinez è già preso, il secondo colpo può essere in difesa con Stefan de Vrij finito nel mirino dell'Inter. La dirigenza nerazzurra voleva prenotarlo un anno fa ma ha trovato il muro della Lazio, ora la situazione è diversa.

L'OFFERTA - Nelle ultime settimane, l'Inter ha migliorato la sua offerta a de Vrij: pronti 4 milioni di euro a stagione per 5 anni dal prossimo giugno, dunque un accordo fino al 2023. E da parte del difensore olandese c'è stata massima disponibilità a parlarne, anche perché non ha ancora firmato il rinnovo con la Lazio che avrebbe cifre e durata ben diverse: la proposta di Lotito è un contratto di un solo anno per 2,5 milioni a stagione con rinnovo in caso di Champions e - soprattutto - clausola rescissoria fissata in modo da poter lasciare la Lazio già in estate, ma non a parametro zero come sarebbe nel caso dell'Inter.

STEFAN RIFLETTE - Al momento, l'Inter sta insistendo ma de Vrij non ha ancora dato una risposta né firmato alcun contratto. Vuole riflettere e aspettare prima di scegliere qualsiasi soluzione: può sperare in altre offerte dall'estero, questo il timore dell'Inter che sa bene quanto de Vrij piaccia tra Premier e Liga, a parametro zero è un'occasione per qualsiasi club. Ecco perché c'è massima prudenza nella gestione della trattativa con il difensore olandese, nessuna risposta definitiva e una finestra sempre aperta per la Lazio che Stefan non vorrebbe abbandonare senza neanche un euro di incasso. Ora è combattuto, aspetta e riflette, intanto Suning ha dato il via libera a provare a prenderlo alzando l'offerta. Ma non è ancora sicuro che possa bastare.