Commenta per primo

Un presente al Napoli, un futuro ancora tutto da decidere. Goran Pandev si gode il momento d'oro, senza pensare troppo a quello che sarà. Dopo un inizio difficile l'attaccante macedone ha conquistato la fiducia di piazza e allenatore, con il duro lavoro, in allenamento e sul campo di gioco. Quattro gol realizzati, l'ultimo ieri sera, un gioiello che ha dato il via alla notte magica degli azzurri a Palermo.  "Il Napoli ha restituito a Pandev la dignità di campione, il che è più importante di ogni cifra su un conto corrente"  ha detto oggi il suo agente. Pandev si sente finalmente al centro del progetto, in attesa di sapere che ne sarà di lui.

L'arrivo di Edu Vargas non esclude ma complica la sua permanenza in azzurro, ecco perchè non è impensabile un ritorno all'Inter, che la scorsa estate la ceduto in prestito con diritto di riscatto. Sei mesi fa sono state fatte scelte diverse, ma con Ranieri in panchina la figura di Pandev potrebbe tornare preziosa. Capace di giocare in tutti i ruoli dell'attacco, il macedone è il giocatore giusto per le idee tattiche del tecnico romano. Più di Castaignos, Forlan e Zarate, arrivati in estate con l'etichetta di grandi acquisti, ma incapaci di confermarsi.  La palla fino a giugno ce l'ha il Napoli e se Pandev si confermerà su questi livelli il riscatto sarà quasi una formalità.