Commenta per primo

 

E’ il momento più bello della tua carriera?

Senza dubbio, in questi due mesi all’Inter sono successe tante cose, gioco nella squadra Campione del Mondo, abbiamo recuperato tanti punti, ci giochiamo lo Scudetto e ho la possibilità di vincere qualcosa, quindi sono veramente molto contento. Tra quindici giorni c’è il derby, è il mio primo derby, non vedo l’ora che arrivi, sono molto contento che siamo a due punti, stiamo facendo grandi cose, e anche se non sarà il derby a decidere il campionato, il derby è sempre il derby.

Il tuo tocco in occasione del gol è con il petto?

Sì, non ho avuto nemmeno il pensiero che fosse diversamente quando me l’hanno chiesto quelli del Lecce perché non mi ero nemmeno accorto che stessero protestando. Credo che anche dalle immagini si veda, il mio movimento del braccio può ingannare ma la palla sbatte contro il petto alto, vicino alla spalla.