54
Dal mercato è lecito attendersi di tutto ed è per questo motivo che l’Inter non ha alcuna intenzione di farsi cogliere impreparata. Molti i calciatori sulla lista dei partenti, ma il nome che fa più rumore di tutti è soprattutto quello di Ivan Perisic, tutt’altro che intoccabile per i nerazzurri. Al punto che se dovesse giungere una proposta indecente in corso Vittorio Emanuele, il club sarebbe disposto a trattare la sua cessione anche in questo mercato di gennaio. Difficile che ciò possa verificarsi in tempi brevi, ma la questione ben denota quella che è la linea della società, seriamente intenzionata a ricavare una buona plusvalenza dalla sua cessione.

FARI PUNTATI SU BERGWIJN - L’Inter si guarda intorno, in Italia e all’estero, dove ci sono molti calciatori che Ausilio e Marotta seguono con particolare interesse. Per De Paul dell’Udinese, i nerazzurri hanno compiuto concreti passi avanti e adesso sono in pole position per assicurarsi l’argentino, ma questa è un’operazione per il mese di giugno. Mentre in Olanda c’è anche un altro profilo che ha raccolto l’attenzione dell’Inter ed è quello di Steven Bergwijn, attaccante classe ’97 su cui i nerazzurri stanno effettuando le valutazioni del caso.

LA CONCORRENZA - L’affare è tutt’altro che semplice e la concorrenza si preannuncia spietata, dalla Premier e non solo. Il PSV valuta il calciatore 30 milioni di euro ma ha tutta l’intenzione di scatenare un’asta e per questo motivo più passa il tempo e più diventa difficile. L’Inter ci pensa, soprattutto se per Perisic dovessero esserci accelerate improvvise che lo porterebbero lontano da Appiano Gentile. Nelle idee dei nerazzurri, Bergwjin potrebbe sostituire il croato, ma attenzione anche a Manchester United, Liverpool e Bayern, che da un momento all’altro potrebbero piazzare la zampata decisiva.