Commenta per primo
A margine della sfida persa contro la Lazio, l'allenatore dell'Inter Primavera, Stefano Vecchi, ha parlato ai microfoni di Sportitalia e non ha usato parole tenere per i propri calciatori.

"Nel primo tempo abbiamo avuto moltissime occasioni e mi sembrava assurdo chiuderlo sull'1-1. Occasioni anche a tu per tu con il portiere avversario, mentre loro hanno segnato nella loro unica chance. Nella ripresa abbiamo fatto soprattutto confusione, senza riuscire a creare quanto fatto nel primo tempo.  Poi abbiamo subito un loro eurogol e io ho sbagliato tutti i cambi, i tre che sono entrati camminavano, non ci hanno dato nulla. Gli altri hanno corso 90 minuti, loro no. Io ci ho messo del mio nel fare confusione, loro ci hanno messo poco. Abbiamo perso contro l'ultima in classifica e le responsabilità sono di tutti, soprattutto dell'allenatore. Avrò modo di giudicare e riprendere chi è entrato così, ma in campo li ho messi io e ho esagerato nell'inserire attaccanti perdendo equilibri. Potevo essere aiutato con un atteggiamento diverso, ma può succedere, sono ragazzi e non capiterà più di sicuro”.