Commenta per primo

Cinque partite senza segnare a San Siro. Sembra un paradosso, ma è la storia dell'attacco dell'Inter. Milito, Pazzini, Zarate, Castaignos e Forlan (out da due mesi per infortunio) insieme hanno messo insieme zero gol. Il peggio in assoluto dell'era Moratti, che aveva toccato il punto più basso nel 1995-96 con 3 reti messe a segno in una sola partita (4-0 al Torino). L'anno scorso di questi tempi erano già 7 i gol all'attivo, 2 del Principe, 5 di Samuel Eto'o.

Da quando il camerunese ha scelto la Russia, le cose in casa Inter sono improvvisamente precipitate. Prima Gasperini, poi Ranieri, le hanno provate tutte, cambiando modulo e coppie d'attacco, senza però ottenere i risultati sperati. Il problema esiste e persiste, ecco perchè l'Inter ha tutta l'intenzione di correre ai ripari. L'ultimo nome sul taccuino dei dirigenti nerazzurri è quello di Eduardo Vargas, 22enne attaccante dell’Universidad de Chile che contende a Neymar lo scettro di miglior giocatore del Sud America. Secondo la stampa cilena, Apodo avrebbe scelto l'Inter, nonostante il forte interesse di Milan e Napoli. L'Inter dovrebbe bloccarlo a gennaio per portarlo a Milano in estate, ma non è da escludere un suo arrivo ad inizio 2012.