Il calcio regala sempre delle sorprese. Alzi la mano chi, alla lettura delle formazioni ufficiali di Inter-Napoli, avrebbe pronosticato Brozovic e Gagliardini tra i migliori in campo. I due centrocampisti nerazzurri avevano inanellato una serie di prestazioni negative, con conseguente perdita di fiducia nei loro confronti da parte di tifosi e addetti ai lavori. Eppure, proprio contro una delle squadre più organizzate al mondo, entrambi sono riusciti a sfoderare una prestazione all'altezza del grande palcoscenico di San Siro. Una rondine non fa primavera e ovviamente è ancora presto per parlare di rinascita, ma bisogna riconoscere che si sono rialzati. Ora devono continuare a pedalare fino al traguardo, anche perché la maglia nerazzurra va guadagnata giorno dopo giorno. 

RAMIRES KO - Però una cosa è certa: all'Inter non sarebbe servito Ramires, almeno finora. Infatti il centrocampista brasiliano del Jiangsu Suning, 31 anni il prossimo 24 marzo, è ancora fuori per infortunio e non gioca una partita da ben 5 mesi. La sua ultima presenza nel campionato cinese risale allo scorso 14 ottobre, quando la squadra allenata da Capello perse 3-2 sul campo dell'Hebei Fortune. In quell'occasione Ramires servì un assist al connazionale Alex Teixeira, altro elemento associato in chiave mercato all'Inter lo scorso gennaio. Dall'altra parte aprì le marcature Mbia, il centrocampista (ora svincolato) che Sabatini ha cercato invano di portare al Jiangsu Suning per liberare Ramires in prestito all'Inter. Missione non compiuta: forse è andata bene così.